“Bollicine su MART”: un’esperienza di successo

Il week-end enogastronomico appena concluso, alla scoperta del Trentino e della Vallagarina, è stato un successo. Insoliti Percorsi ha portato i propri ospiti in viaggio nell’incantevole cornice di Rovereto, Isera e Trento alla scoperta delle collezioni del MART, a degustare la cucina tipica e i prodotti tipici del luogo, ad assaggiare e scoprire la tradizione dello spumante Ferrari, e a visitare la meravigliosa Villa Margon.

Quando verso le 17.30 abbiamo salutato i nostri ospiti milanesi, prima del viaggio di ritorno, eravamo curiosi di conoscere le loro impressioni sulla giornata appena trascorsa. La nostra proposta di weekend Bollicine su MART era infatti un banco di prova anche per noi. La prima esperienza di Insoliti Percorsi alla scoperta del meglio dell’arte e della vitivinicoltura trentina.

Il panorama di RoveretoLe reazioni dei nostri ospiti ci hanno fatto tirare un sospiro di sollievo! La giornata è trascorsa senza intoppi grazie soprattutto alla professionalità degli operatori che abbiamo coinvolto in quest’iniziativa. A partire da Sandra, la guida del MART che ci ha permesso di apprezzare al meglio i capolavori del Museo d’Orsay per la prima volta esposti in Italia, arricchendo la visita con note e curiosità sulla vita degli artisti che hanno permesso di cogliere a fondo il cambiamento radicale – da cui il titolo della mostra “La rivoluzione dello sguardo” – intercorso nell’ arte a cavallo tra ottocento e novecento.

La giornata è proseguita con un pranzo sulla splendida terrazza della Casa del Vino di Isera all’insegna dei sapori tipici del territorio trentino: antipasto con carpaccio e tartare di carne salada, risotto con asparagi e tasca di vitello con verdure al forno. Per concludere un fragrante strudel di mele! Durante il pasto abbiamo assaggiato due vini locali, un Rülander pinot grigio dal colore ramato tipico della tradizione tirolese e il Marzemino, il vino più rappresentativo della Vallagarina.

Nel pomeriggio ci siamo spostati a Ravina, frazione di Trento, sede delle Cantine Ferrari, regine indiscusse dello spumante trentino. Dopo un percorso all’interno della cantina per scoprire i segreti della produzione del TRENTODOC e ammirare una sboccatura con la sciabola, gli ospiti sono stati coinvolti in un gioco di abbinamento vino cibo con due etichette nascoste di spumante Ferrari e gli stuzzichini preparati dallo chef stellato di Locanda Margon, ristorante di proprietà delle cantine Ferrari. In conclusione, a sorpresa, visita a Villa Margon, complesso cinquecentesco sulle colline di Trento che ospita gli eventi di rappresentanza dell’azienda all’interno delle sue magnifiche sale affrescate.

La buona riuscita dell’iniziativa ci spinge a creare nuovi percorsi di scoperta per approfondire quello che il Trentino – e non solo – può offrire agli appassionati di arte e della buona tavola!

Condividilo con gli AmiciShare on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on RedditShare on TumblrShare on StumbleUponShare on LinkedIn